IL FUNGO MEDICINALE CARDIOPROTETTIVO

Lo Shiitake (Lentinula edodes) è un  fungo medicinale commestibile  ampiamente utilizzato in gastronomia. Il suo contenuto di sostanze bioattive come i composti fenolici, β-glucani e molti altri, lo rendono di grande interesse per la salute.

Il nome Shiitake deriva dalla parola giapponese Shii che indica una varietà di “albero molto vicino al castagno” (Castanopsis cuspidata) e dalla parola “take” che significa “fungo”

In origine, questa varietà è stata una delle prime a essere prodotta su legno e attualmente è  uno dei funghi più consumati al mondo. È considerato un “afrodisiaco naturale” ed è conosciuto anche con i nomi di  “Xianggu” o “Hoang-mo“.

APPUNTI ESSENZIALI SUL “FUNGO DELLA FORESTA”

Come il Reishi o il Maitake, questa specie ha una lunga tradizione nella medicina tradizionale, e le sue proprietà e azioni sono state descritte in molte pubblicazioni sui portali scientifici

Importanti istituzioni mediche, come la New York Academy of Science e varie università in Giappone, Cina, Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Svezia etc., hanno condotto diversi studi che descrivono i composti e le azioni di questo fungo.

I risultati di queste ricerche sono stati pubblicati su The Journal of Cancer and Chemotherapy, International Journal of Immunotherapy, International Journal of Immunopharmacology, etc

Possibili applicazioni mediche dello Shiitake:

  • Sistema metabolico-endocrino: studi su pressione sanguigna, colesterolo, sovrappeso e obesità.
  • Supporto integrativo: studi promettenti sulle attività dello Shiitake come coadiuvante alle terapie convenzionali: nella riduzione degli effetti collaterali e sul miglioramento della qualità della vita dei pazienti, grazie anche al suo contenuto in polisaccaridi.

Lo Shiitake è un fungo commestibile, molto consumato in Cina e in Giappone, le cui qualità medicinali sono apprezzate da tempo immemorabile nelle culture orientali. Dal punto di vista nutrizionale contiene tutti gli amminoacidi essenziali e si distingue per il contenuto di ferro, calcio e zinco, vitamine del gruppo B, vitamina E e provitamina D, acidi grassi polinsaturi e una grande quantità di polisaccaridi, in particolare il β-glucano lentinano o lentinan. Questo polisaccaride, come il PSK, uno dei principi attivi del Coriolus, viene utilizzato in Giappone per il trattamento del tumore sin dagli anni ’80.

PROPRIETÀ, APPLICAZIONI E USI DELLLO SHIITAKE

Nella Medicina Tradizionale Cinese (MTC) è considerato un alimento che migliora il “Jing-Qi“, “l’energia vitale” e il sistema “Xie-Qi” di “resistenza agli agenti patogeni esterni”. Questo spiega il suo utilizzo per combattere le malattie legate “all’eccesso di freddo”.

Il fungo medicinale Lentinula edodes si distingue per le sue qualità organolettiche e nutrizionali. Secondo alcuni studi scientifici contiene il doppio delle proteine rispetto alle verdure, è povero di grassi e fornisce amminoacidi essenziali. La scienza ha convalidato molti dei suoi usi nella medicina tradizionale, poiché sono stati trovati macro e micronutrienti di grande interesse, come polisaccaridi, antiossidanti, fibra alimentare, ergosterolo, vitamine (B1, B2 e C), folati, riboflavina, niacina, ferro e minerali

 

Quale forma offre la più alta concentrazione dei principi attivi presenti nello Shiitake?

La massima concentrazione di principi attivi dello Shiitake si trova nel suo estratto biologico, titolato e standardizzato (Mico-Shii), ottenuto con tecnologie green e sostenibili, che concentra le biomolecole attive, sia dal cappello che dal gambo, lasciandole intatte, offrendo così un migliore utilizzo delle sue qualità. Esistono inoltre estratti in forma liquida (Dr. Immune Five), che consentono di ottimizzare il dosaggio per ottenere risultati in base alle esigenze specifiche e al peso corporeo.

Anche la combinazione di estratti è comune nei prodotti nutraceutici e consente di ottenere risultati sinergici a più ampio spettro. È possibile trovare lo Shiitake in combinazione con Reishi e Maitake (Mico-Mix) per ottenere effetti ottimali di bilanciamento metabolico, oppure con Reishi, Maitake, Agaricus, Cordyceps e Chaga (Mico-Five) per un supporto immunitario ad ampio spettro.

Un’opzione intermedia tra l’assunzione di Shiitake come alimento e l’assunzione di un estratto (in capsule o in forma liquida), è la polvere di Shiitake micronizzata al 100%, o combinata con altri funghi, per ottenere determinate azioni sul sistema immunitario (Bio-Defense) e sul benessere digestivo (Bio-Intestin).

Prodotti a base di SHIITAKE

 

NUOVO!

Integratori alimentari

Mico Men 2.0

262,00

NUOVO!

Integratori alimentari

Mico Pne 2.0

262,00

NUOVO!

Integratori alimentari

HIFAS-Microbiota

45,00

NUOVO!

Integratori alimentari

Mico Mama 2.0

262,00

NUOVO!

Integratori alimentari

Mico Digest 2.0

262,00

NUOVO!

Integratori alimentari

Mico Onco 2.0

228,00
SCOPRI I PRODOTTI

 NUTRIENTI PRINCIPALI

Questa specie possiede nutrienti di interesse terapeutico, tra le biomolecole attive più importanti vi sono:

B-glucani

(in particolare lentinano)

AMMINOACIDI ESSENZIALI E NON ESSENZIALI

VITAMINE:

B2, B12 ed E

ErgostEROLO

Precursore vitamine D2

MINERALI:

Zinco

Ferro

Calcio

ERITADENINA  

HABITAT E DISTRIBUZIONE

La coltivazione di questo fungo medicinale di origine asiatica è una delle più diffuse. In origine era coltivato esclusivamente nei Paesi orientali, ma oggi è prodotto su larga scala sia in Europa che negli Stati Uniti, dove è molto richiesto.

L’industria dello Shiitake in Giappone è in continua espansione e gode di una buona reputazione per il suo contributo alla conservazione delle foreste.

APPUNTI DI MICOLOGIA

La Lentinula edodes (Berkeley) Pegler appartiene all’ordine Polyporales, famiglia Polyporaceae, genere Lentinula. La L. edodes è la specie più importante di questo genere, introdotta per la prima volta da Pegler nel 1975.

Il nome scientifico Lentinula edodes è composto da tre parole: lent (flessuoso), inus (somigliante) ed edodes (commestibile).

Il fungo profumato
Lo Shiitake è noto anche come “fungo della foresta” o “fungo della foresta nera”. In Cina è popolarmente conosciuto come Shaingugu (pin yin = Shang Guor Shiang-ku) che significa “fungo profumato” o anche Hua Gu o Qua Gu che significa “fungo dei fiori bianchi”, nome dato alla varietà bianca di Shiitake, chiamata Donko.

Questa specie ha cappelli di 5-25 cm di diametro con bordi irregolari. Le lamine sono bianche con sfumature rossastre che si scuriscono con l’età. La cuticola pelosa del cappello è di colore marrone scuro e presenta formazioni di anelli concentrici di diverse tonalità che permettono di differenziare le varietà commerciali di questo fungo. Il gambo è fibroso e centrato.

COLTIVAZIONE DELLO SHIITAKE

Lo Shiitake cresce nel legno in decomposizione di alberi decidui come castagni, querce, aceri, faggi, pioppi, gelsi e altri. La sua distribuzione naturale comprende climi caldi e umidi.

Sebbene in natura lo Shiitake si diffonda tramite spore, in coltivazione questo metodo riproduttivo non è il più consigliabile per produrre grandi quantità. Pertanto, la normale tecnica di coltivazione prevede l’utilizzo di pellet inoculati con spore di Shiitake per colonizzare i tronchi di legno con micelio controllato, per verificare che sia privo di muffe e batteri patogeni.

COLTIVAZIONE IN BIOREATTORI

Massima qualità, purezza e prestazioni nei nostri sistemi di produzione

Una delle linee di ricerca più importanti di Hifas da Terra è focalizzata sul continuo miglioramento della coltivazione in bioreattori di diverse specie di funghi (Reishi, Hericium, Shiitake e Maitake), utilizzando substrati biologici certificati, oltre che sulla standardizzazione della qualità degli ingredienti di partenza, per garantire l'eccellenza del prodotto finale.

HQS

Hifas Quality System

Attraverso  i nostri standard di qualità, identifichiamo le biomolecole e i principi attivi con azione terapeutica, selezionando i ceppi fungini che ne contengono le quantità ottimali e utilizziamo i nostri sistemi analitici specifici per applicare i protocolli di analisi nelle diverse fasi della produzione.

Grazie a questo rigoroso sistema, offriamo prodotti naturali, integratori e nutraceutici con la garanzia Hifas Quality System: i nostri prodotti si distinguono in termini di qualità.

PER SAPERNE DI PIÙ

R&S E STUDI SULLO SHIITAKE

PER SAPERNE DI PIÙ

 CURIOSITÀ

  • L’uso medicinale di questo fungo si diffuse durante la dinastia Ming (1368-1644) in seguito allo sviluppo di metodi per la sua coltivazione su tronchi.
  • Secondo la leggenda popolare, 5.000 anni fa una divinità di nome Shennong dotò il mondo di Shiitake e di tutti gli altri funghi medicinali. I tronchi venivano inoculati con spore di Shiitake quando nasceva un bambino; in questo modo il bambino e i funghi sarebbero cresciuti insieme fino all’età adulta, quando il bambino avrebbe avuto l’opportunità di ereditare la fortuna della produzione di Shiitake.
  1. Fukushima M, Ohashi T, Fujiwara Y, Sonoyama K, Nakano M. Cholesterol-lowering effects of Maitake (Grifola frondosa) fiber, Shiitake (Lentinus edodes) fiber, and Enokitake (Flammulina velutipes) fiber in rats. Exp Biol Med (Maywood). 2001 Sep;226(8):758-65.
  2. Xu X, Yan H, Zhang X. Structure and immuno-stimulating activities of a new heteropolysaccharide from Lentinula edodes. J Agric Food Chem. 2012 Nov 21; 60(46):11560-6. Epub 2012 Nov 12.
  3. Ina K, Furuta R, Kataoka T, Kayukawa S, Yoshida T, Miwa T, Yamamura Y, Takeuchi Y. Lentinan prolonged survival in patients with gastric cancer receiving S-1-based chemotherapy. World J Clin Oncol. 2011(10):339-43.
  4. Okuno K, Uno K. Efficacy of orally administered Lentinula edodes mycelia extract for advanced gastrointestinal cancer patients undergoing cancer chemotherapy: a pilot study. Asian Pac J Cancer Prev. 2011 12(7):1671-4.
  5. Kabir Y, Yamaguchi M, Kimura S. Effect of Shiitake (Lentinus edodes) and Maitake (Grifola frondosa) mushrooms on blood pressure and plasma lipids of spontaneously hypertensive rats. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 1987 Oct;33(5):341-6.
  6. Otsuka M, Shinozuka K, Hirata G, Kunitomo M. [Influences of a shiitake (Lentinus edodes)-fructo-oligosaccharide mixture (SK-204) on experimental pulmonary thrombosis in rats]. [Article in Japanese] Yakugaku Zasshi. 1996 Feb;116(2):169-73.
  7. Yagi K. Liver protective effect of Lentinula edodes mycelia (LEM). Gan To Kagaku Ryoho. 2012 Jul;39(7):1099-102.
  8. Sun J, Wang H, Ng TB. Isolation of a laccase with HIV-1 reverse transcriptase inhibitory activity from fresh fruiting bodies of the Lentinus edodes (Shiitake mushroom). Indian J Biochem Biophys. 2011 Apr;48(2):88-94.
  9. Shouji N, Takada K, Fukushima K, Hirasawa M. Anticaries effect of a component from Shiitake (an edible mushroom). Caries Res. 2000 Jan-Feb;34(1):94-8.
  10. Del Buono A et al. (2016) Polysaccharide from Lentinus edodes for integrative cancer treatment: immunomodulatory effects on lymphocyte population. World Cancer Research Journal 3, e652.
  11. Gu J et al. (2015) Lentinan plays synergistic effects in paclitaxel-induced A549 cell apoptosis via activating ROS-TXNIP-NLRP3 signal. Journal of Cellular and Molecular Medicine 19, 1949-1955.
  12. Omar Alejandro Rivera et al. (2017) Bioactive components of Shiitake and its impact on health. AVFT, volumen 36, número 3, 2017.